Cofferati getta fango sul gioco online

L’ultimo caso dell’attentatore di Palazzo Chigi, ha acceso non pochi dibattiti. Un’azione, compiuta da un uomo dipendente dal gioco d’azzardo: qual è la verità?

cofferati-infanga-gioco-onlineL’ultimo caso dell’attentatore di Palazzo Chigi, ha acceso non pochi dibattiti. Un’azione, compiuta da un uomo dipendente dal gioco d’azzardo: qual è la verità?

Luigi Preiti, l’uomo che ha scatenato il panico davanti a Palazzo Chigi, sarebbe da anni dipendente dal gioco d’azzardo, in particolare delle slot. Nonostante la secca smentita della moglie, gli inquirenti hanno aperto un dibattito politico piuttosto incendiario, riversando le colpe interamente al gioco in generale.

In particolare, durante la trasmissione in onda su La7, condotta da Michele Santoro, sono saltate fuori le più drammatiche situazioni del gambling. Una linea perfetta, quella del gioco-sparatoria, che ha proiettato la trasmissione verso la solita falsa informazione sul tema. L’europarlamentare Sergio Cofferati, si lascia andare sulla questione del gioco d’azzardo, analizzando un caso senza dati alla mano: “il gioco è un tema drammatico che viene sottovalutato. E’ un fenomeno che si manifesta con comportamenti non sempre percepiti. La ludopatia è in crescita esponenziale…”

Lo stesso cofferati continua offrendo altri spunti sulla presunta presenza della suddetta malattia: “Un alcolizzato si vede che è alcolizzato, una persona che fa uso di droghe lo stesso, una persona che ha il vizio del gioco, non sempre viene percepito come persona pericolosa e dunque può avere comportamenti molto violenti senza che il sistema se ne renda conto”. Tutto questo, ovviamente, senza nessun riscontro certo tra il collegamento Preiti-gioco d’azzardo.

Condividiamo in pieno le parole di Cofferati, che senza dubbio mette in luce un problema da non sottovalutare, ma è altrettanto vero che non si capiscono i motivi per cui, nonostante l’argomento sia detto e ridetto, non vengano presi dei provvedimenti per analizzare a fondo il fenomeno.

A questo punto si affronta l’argomento del poker online, in particolare sulla futura regolamentazione nell’Unione Europea, e qui sorgono numerose perplessità: “si sta discutendo dell’introduzione del gaming online. È una cosa pericolosissima: si immagini le conseguenze se un ragazzo a casa, attraverso la rete, può accedere al gioco d’azzardo”. Come affermare quanto detto, se in Europa si gioca online ormai da tantissimi anni a questa parte? La regolamentazione è un punto fermo di partenza da cui non si può prescindere, per evitare casi di gioco online fuori dall’Europa con i rischi annessi del caso (controlli blandi, sicurezza poco efficente etc…).

Si va verso un’istituzione di nuove regole, atte a mettere d’accordo tutti gli Stati sul tema trattato. Ma, come spesso accade, è il singolo Governo a dover prendere in pugno la situazione: nel nostro caso, la soluzione non pare bene chiara, anche se le manovre normative si spera possano entrare in vigore al più presto.

4,5 rating
Bonus di Benvenuto del 100% sul primo deposito fino a 500€
+ 8€ GRATIS in ticket tornei senza obbligo di deposito
4,3 rating
Bonus di benvenuto del 100% fino a 1000€
3,8 rating
Bonus di benvenuto fino a 500€
15€ in tickets per tornei SPIN
4,3 rating
Bonus di benvenuto fino a 600€ sul primo deposito
€9000 di freeroll ai nuovi giocatori
AssoDelPoker
AssoDelPoker è un sito indipendente di informazioni sul poker online, non affiliato a nessuna sala in particolare. Copyright © 2006/2021 – Tutti i diritti riservati. Vi invitiamo a prendere visione del nostro Disclaimer - Privacy Policy - Powered by Topwebsite.it