Full Tilt: Ray Bitar, confisca da 40 milioni di dollari

ray-bitar

A seguito dello scandalo di Full Tilt, l’ex amministratore delegato della red room, Ray Bitar, è stato in carcere ed ha subito una confisca da 40 milioni di dollari.

ray-bitar

A seguito dello scandalo di Full Tilt, l’ex amministratore delegato della red room, Ray Bitar, è stato in carcere ed ha subito una confisca da 40 milioni di dollari.

L’ex CEO della Red Room è infatti stato condannato ad un anno e mezzo di reclusione ma rischiava una pena fino a 35 anni. Grazie alla sua collaborazione con le autorità, la pena è stata ridotta.

Un accordo con il DoJ che ha previsto la confisca di oltre 40 milioni di dollari distribuiti in 18 conti bancari tra Europa e Stati Uniti.

Bitar è inoltre stato costretto a vendere 4 immobili in California, 2 in Indiana ed anche delle proprietà alle Bermuda.

Sono state inoltre confiscate le sue quote in 23 società, molte delle quali collegate alla red room.

Una dura condanna a seguito del Black Friday. Ray Bitar, tra gli undici imputati dello scandalo, sembra comunque essere l’unico ad aver pagato.

4,5 rating
+ 500€ BONUS sul primo deposito
+ 8€ GRATIS in ticket tornei senza obbligo di deposito
4,3 rating
+ 30 TICKET FREEROLL da 1000€ senza deposito
+ 100€ BONUS deposito
+ 40€ in ticket tornei
3,8 rating
Bonus di benvenuto fino a 500€
15€ in tickets per tornei SPIN
4,0 rating
Bonus di benvenuto fino a 600€ sul primo deposito
€9000 di freeroll ai nuovi giocatori
AssoDelPoker
AssoDelPoker è un sito indipendente di informazioni sul poker online, non affiliato a nessuna sala in particolare. Copyright © 2006/2021 – Tutti i diritti riservati. Vi invitiamo a prendere visione del nostro Disclaimer - Privacy Policy - Powered by Topwebsite.it