Combinazioni pericolose: Overcard e Draw [PARTE UNO]

Pericolo overcard e drawIl poker è un gioco dalle informazioni incomplete, soprattutto quando siamo di fronte al flop. In questi casi è bene riflettere a fondo prima di prendere una decisione azzardata: come ci comportiamo quando siamo davanti a situazioni poco chiare?

Pericolo overcard e drawIl poker è un gioco dalle informazioni incomplete, soprattutto quando siamo di fronte al flop. In questi casi è bene riflettere a fondo prima di prendere una decisione azzardata: come ci comportiamo quando siamo davanti a situazioni poco chiare?

Se il flop non dovesse portare nulla di buono per la nostra causa, allora la soluzione che si profila è assolutamente chiara: passare la propria mano o tentare un bluff, lasciandoci senza incertezze. Viceversa se dovessimo trovarci in una botte di ferro, allora bisognerà ottimizzare il guadagno in proporzione agli stack effettivi in gioco. Entrambe sono situazioni molto ricorrenti nel Texas Holdem, ma cosa succederebbe se nel board scendessero carte che possono far evolvere in positivo la nostra mano, ma risultando rischiose da giocare? Vediamo un paio di casi che possano risolvere alcuni dubbi.

Overcard e progetti di scala e coloreFLOP CON OVERCARD E DRAW

Entrare in gioco per tentare di inseguire una mano forte prende senso soltanto se a concluisione dei giochi il prezzo da pagare è proporzionale all’eventuale vincita finale. I casi tipici sotto tale aspetto sono essenzialmente 2: overcard o combinazioni aperte (draw), ognuna delle quali puù rivelarsi un’arma a doppio taglio.

OVERCARD

Quando parliamo di Overcard, facciamo riferimento ad una situazione in cui una delle nostre carte private risulta essere superiore rispetto a tutte le carte comuni presenti sul board. Dunque, è profittevole giocare con una overcard, giocando cioè un piatto senza un punto effettivo in mano. A quanto pare, molti giocatori amano destreggiarsi con una overcard in mano, dato che spesso può portare a soluzioni importanti. Per fare un esempio, supponiamo di essere arrivati nella fase del flop con in mano K-Q e che il dealer pone al centro del tavolo le prime 3 carte comuni: 8-7-3. Se la parola spetta al nostro avversario, ed egli decidesse di puntare,come dovremmo comportarci? È meglio vedere con la speranza di legare al turn un punteggio interessante (ad esempio il K o i J, visto che sono presenti ancora 6 carte che fanno al caso nostro)? Oppure ci conviene passare aspettando magari situazioni migliori per entrare in gioco con prepotenza? L’eventuale risposta può essere appresa solo ed esclusivamente basandosi sull’effettivo stile di gioco degli avversari, oltre al tipo di mani che essi possono giocare in quella particolare circostanza. Inoltre, è bene analizzare accuratamente il flop: che tipo di flop stiamo leggendo? Si adatta bene o no al modo di giocare dei nostri avversari?

Nell’ultima parte, riprenderemo il concetto di Overcard, oltre ad analizzare anche l’altra situzione sopra elencata, ovvero una combinazione aperta (draw).

4,5 rating
Bonus di Benvenuto del 100% sul primo deposito fino a 500€
+ 8€ GRATIS in ticket tornei senza obbligo di deposito
4,3 rating
Bonus di benvenuto del 100% fino a 1000€
3,8 rating
Bonus di benvenuto fino a 500€
15€ in tickets per tornei SPIN
4,3 rating
Bonus di benvenuto fino a 600€ sul primo deposito
€9000 di freeroll ai nuovi giocatori
AssoDelPoker
AssoDelPoker è un sito indipendente di informazioni sul poker online, non affiliato a nessuna sala in particolare. Copyright © 2006/2021 – Tutti i diritti riservati. Vi invitiamo a prendere visione del nostro Disclaimer - Privacy Policy - Powered by Topwebsite.it