La tecnica del Re-Steal [PARTE DUE]

il-re-steal nel texas holdem

Come abbiamo detto in precedenza, il Re-Steal può essere un’arma tanto efficace quanto pericolosa, vista la natura della stessa. Abusarne vuol dire rendersi prevedibili, scontati, al tal punto da renderla praticamente inconsistente agli occhi degli avversari.

il-re-steal nel texas holdem

Come abbiamo detto in precedenza, il Re-Steal può essere un’arma tanto efficace quanto pericolosa, vista la natura della stessa. Abusarne vuol dire rendersi prevedibili, scontati, al tal punto da renderla praticamente inconsistente agli occhi degli avversari.

Un Re-Steal con cognizione di causa

Facciamo innanzitutto una precisazione: se puntiamo in Re-Steal, allora significa che stiamo bluffando, o meglio, crediamo che la nostra mano sia inferiore a quella del nostro avversario. Un concetto che deve essere ben assimilato, visto che quando pensiamo di avere una mano molto forte, il nostro controrilancio avviene praticamente per valore. Bisogna dunque capire quando stiamo bluffando e quando lo facciamo per valore. Nel primo caso, occorre analizzare un numero maggiore di elementi, cioè capire su quali fattori poter far leva affinchè il nostro avversario foldi la sua mano (in questo caso molto probabilmente migliore della nostra).

Per entrare nel merito di questa analisi, dobbiamo intuire quando un giocatore sta tentando uno steal, raccogliendo informazioni durante la nostra partita. Per facilitarvi il compito, potete utilizzare Poker Traker o Holdem Manager, software perfettamente indicati al fine della nostra causa. Un altro punto fondamentale (oltre alla classica posizione al tavolo, stack e quant’altro), occorre avere uno scopo ben preciso, avere cioè la consapevolezza di come proseguire nella mano qual’ora venissimo chiamati.

Perdersi in questa banalità è molto più facile di quanto si possa credere, in quanto saremo fuori posizione durante l’evolversi della mano.

Non lasciare che il ladro rubi in casa vostra

Il Re-Steal è una pratica alquanto maliziosa, che sfrutta la tendenza passiva di un giocatore per appropiarsi dei bui (più eventuali ante) senza particolari sforzi. Riuscire ad individuare questi soggetti è un passo fondamentale per ben figurare in tutte le varianti del Texas Holdem (soprattutto MTT).

Dividiamo dunque i giocatori passivi da quelli aggressivi, e mettiamoci in gioco soltanto contro coloro che, durante la sessione, ha dimostrato una certa ripetitività nelle sue giocate.

[Vai all’ultima parte dell’articolo]

4,5 rating
Bonus di Benvenuto del 100% sul primo deposito fino a 500€
+ 8€ GRATIS in ticket tornei senza obbligo di deposito
4,3 rating
Bonus di benvenuto del 100% fino a 1000€
3,8 rating
Bonus di benvenuto fino a 500€
15€ in tickets per tornei SPIN
4,3 rating
Bonus di benvenuto fino a 600€ sul primo deposito
€9000 di freeroll ai nuovi giocatori
AssoDelPoker
AssoDelPoker è un sito indipendente di informazioni sul poker online, non affiliato a nessuna sala in particolare. Copyright © 2006/2021 – Tutti i diritti riservati. Vi invitiamo a prendere visione del nostro Disclaimer - Privacy Policy - Powered by Topwebsite.it