Le giuste size bet nel cash game [ULTIMA PARTE]

Le size bet nel cash gameConcentriamoci, in quest’ultima parte, su una specifica situazione al tavolo che può disorientare l’effettiva strategia di gioco.

Le size bet nel cash gameConcentriamoci, in quest’ultima parte, su una specifica situazione al tavolo che può disorientare l’effettiva strategia di gioco.

Come abbiamo detto in precedenza, scegliere la giusta size bet è un modo per variare e sorprendere il nostro avversario, il quale non riesce in tal modo a catalogarci su un determinato range di mani. Vediamo, attraverso un esempio, come si può riuscire ad applicare correttamente questo concetto.

ESEMPIO:

Siamo seduti ad un tavolo NL 200, con alle spalle 100bb per giocare poi in maniera più “confident” il post flop. La situazione prevede uno scontro tra Bottone e Big Blind: l’avversario decide di rilanciare per circa 7€ forte della sua posizione, mentre noi, con 9-7off ci prendiamo un attimo di riflessione. Nel poker, flattare con una simile mano, per giunta fuori posizione, è una mossa rischiosissima, tanto che le opzioni percorribili sono il fold o 3-bet. Essendo però il nostro avversario di bottone, il suo range di mani si amplia di conseguenza, per questo una mossa inusuale può essere una soluzione. Decidiamo quindi di 3-bettare per 20€, forti anche della nostra immagine di buon giocatore: in questo modo, l’avversario si troverà particolarmente spiazzato, e giocherà eventualmente la sua mano in maniera molto più oculata, cioè senza inventarsi mosse particolarmente strane o complesse. Dopo il call ricevuto, il piatto è salito a circa 40€.

Il board presenta le seguenti carte: 8-5-3. Essendo i primi a parlare, decidiamo di puntare in continuation bet, ricevendo però nuovamente il call da parte dell’avversario. A questo punto, il pensiero è che egli possa difendere una coppia medio-bassa, dunque anche con l’eventuale possibilità di un set che vuole massimizzare. Al turn scende un 3, e noi puntualmente spariamo una second barrel piuttosto sostenuta. Call da parte dell’avversario. Infine, il river porta con se un 10, seguito immediatamente dal nostro all-in. A questo punto l’avversario non è più sicuro della forza della sua mano: dopo averci pensato, decide di passare e mostrarci la sua coppia di 7, una mano che nell’eventualità ci avrebbe battuto. Fortuna o strategia?

In realtà, in un mossa che all’apparenza può sembrare poco ortodossa, dietro la maschera cela una strategia premeditata gia nel preflop. La nostra 3-bet ha lasciato alcuni dubbi circa la reale forza della nostra mano, in quanto considerati giocatori solidi e non propensi al rischio. Dopo le nostre piccole puntate tra flop e turn, abbiamo spinto fino ai resti al river: una mossa non standard, che ci ha permesso di vincere il piatto con una mano tutto sommato debole, la quale, in altre circostanze, avremmo sicuramente foldato.

In conclusione, scegliere le giuste size bet nel cash game, può rivelarsi una mossa vincente. Nell’esempio mostrato, abbiamo seguito una linea di gioco non standard con una mano speculativa, il che ci ha permesso di insospettire l’avversario e fargli passare il punteggio più forte. Ponderate bene questa strategia, in quanto va applicata in situazioni e contesti ben particolari, come in questo caso!

4,5 rating
+ 500€ BONUS sul primo deposito
+ 8€ GRATIS in ticket tornei senza obbligo di deposito
4,3 rating
+ 30 TICKET FREEROLL da 1000€ senza deposito
+ 100€ BONUS deposito
+ 40€ in ticket tornei
3,8 rating
Bonus di benvenuto fino a 500€
15€ in tickets per tornei SPIN
4,0 rating
Bonus di benvenuto fino a 600€ sul primo deposito
€9000 di freeroll ai nuovi giocatori
AssoDelPoker
AssoDelPoker è un sito indipendente di informazioni sul poker online, non affiliato a nessuna sala in particolare. Copyright © 2006/2021 – Tutti i diritti riservati. Vi invitiamo a prendere visione del nostro Disclaimer - Privacy Policy - Powered by Topwebsite.it