Perchè squeezare nel poker? [PARTE DUE]

Lo squeeze nel texas holdemIn questo articolo, vediamo come squeezare in maniera profittevole quando il tentativo è quello di rubare il piatto.

Lo squeeze nel texas holdemIn questo articolo, vediamo come squeezare in maniera profittevole quando il tentativo è quello di rubare il piatto.

Come sappiamo, lo squeeze può essere fatto in bluff, per portarci a casa il piatto senza troppi sforzi, oppure “for value”, ingrandendo in questo caso il piatto in quanto siamo in possesso della mano migliore (secondo le nostre analisi). Detto questo, vediamo come sia profittevole squeezare in steel (rubare il piatto).

Lo squeeze in steel

Quando ci accingiamo ad effettuare una simile action al tavolo, bisogna prendere in considerazione alcuni fattori: su tutti, occorre analizzare il proprio stile di gioco e come questo viene interpretato agli occhi dei nostri avversari. Ne consegue che, se abbiamo giocato in maniera eccessivamente chiusa, il nostro squeeze sarà, nella maggioranza dei casi, rispettato. Fatta questa breve analisi (la propria immagine al tavolo è fondamentale), bisogna vedere anche i vari giocatori che andremo a squeezare. Un giocatore che ama il tasto call (calling station), non agevolerà la nostra strategia, mentre un giocatore propenso al fold molto probabilmente rispetterà la nostra puntata.

Come posso analizzare lo stile di gioco dei miei avversari?

Se non si è molto pratici ad analizzare lo stile di gioco dei propri avversari, oppure non riusciamo a prendere appunti a causa dell’alta mole di tavoli aperti, possiamo ricorrere a software di supporto come Poker Tracker o Holdem Manager. Attenzione: da adesso in poi analizzeremo le varie situazioni attraverso le statistiche di questi programmi, dunque se non conoscete i termini utilizzati, vi invitiamo a visionare l’articolo dedicato.

1. Gli stack in gioco / range PFR

Come primo passo, occore analizzare gli stack in gioco: affrontare avversari con stack particolarmente piccoli, non ci permetterà di estrarre valore dalla nostra giocata, in quanto un’eventuale call li legherebbe al piatto (committed). Inoltre, per non cadere in spiacevoli sorprese, bisogna analizzare il range di PFR dell’avversario che ha aperto l’action al tavolo: se il suo PFR è relativamente stretto, allora molto probabilmente il nostro squeeze sarà inefficace, mentre un PFR piuttosto largo sta ad indicare un giocatore che apre con un ampio margine di mani. Lo squeeze in questo, è consigliato soprattutto se sono presenti flatter (giocatori che hanno chiamato la puntata dell’original raiser).

2. Controllare la posizione al tavolo

Altro fattore da non dimenticare, è sicuramente quello relativo alla posizione al tavolo dell’original raiser (OR). Se il rilancio proviene da late position ed il suo PFR è piuttosto largo, allora molto probabilmente si tratta di un tentativo di steel. Per controllare questi parametri, i nostri software di supporto ci garantiscono statistiche molto precisie sul preflop raise analizzato, qual’ora ritenuto opportuno, anche per tutte le street successive.

3. Il fold to 3bet

Il nostro tentativo di squeeze, altro non è che una 3bet dal valore piuttosto sostenuto. Per questo, prendere visione della statistica fold to 3bet, è sicuramente una mossa consigliata. In questo caso però, occorre avere un numero elevato di mani tracciate per una corretta interpretazione. Solitamente, 500 mani sono più che sufficenti: a questo punto, se il nostro software indica un’avversario con percentuale di fold to 3bet superiore al 65%, allora lo squeeze nel 80% sarà un successo.

4,5 rating
Bonus di Benvenuto del 100% sul primo deposito fino a 500€
+ 8€ GRATIS in ticket tornei senza obbligo di deposito
4,3 rating
Bonus di benvenuto del 100% fino a 1000€
3,8 rating
Bonus di benvenuto fino a 500€
15€ in tickets per tornei SPIN
4,3 rating
Bonus di benvenuto fino a 600€ sul primo deposito
€9000 di freeroll ai nuovi giocatori
AssoDelPoker
AssoDelPoker è un sito indipendente di informazioni sul poker online, non affiliato a nessuna sala in particolare. Copyright © 2006/2021 – Tutti i diritti riservati. Vi invitiamo a prendere visione del nostro Disclaimer - Privacy Policy - Powered by Topwebsite.it