Stili di gioco: la continuation bet [III PARTE]

La continuation bet nel NLTHIn questa terza ed ultima parte di articolo sulla continuation bet, analizzeremo il valore di ogni singola puntata e quanto questo possa influenzare la riuscita o meno della nostra strategia.

La continuation bet nel NLTHIn questa terza ed ultima parte di articolo sulla continuation bet, analizzeremo il valore di ogni singola puntata e quanto questo possa influenzare la riuscita o meno della nostra strategia.

Avere un coppia gia formata in mano

Come comportarsi quando abbiamo in mano una coppia ed il flop presenta delle carte inferiori alle nostre? Questa è la miglior situazione possibile, dove è d’obbligo effettuare una continuation bet per tentare di chiudere immediatamente la mano e vincere il piatto. Diversa invece la situazione quando al flop scendono delle over card, il che porta ad un’attenta analisi su ogni possibile variabile in gioco. La mossa più sensata sarebbe quella di abbandonare la mano per evitare guai imminenti, ma una continuation bet non è un’opzione da scartare completamente, con la consapevolezza che se controrilanciati lasceremo il piatto al nostro avversario senza rimorsi. La continuation bet va dunque bilanciata valutando tanti fattori che possono renderla vantaggiosa o meno.

Il valore della nostra puntata

Quando decidiamo di effettuare una continuation bet, bisogna innanzitutto darle un valore economico, variando spesso la consistenza della puntata. Infatti, un piccolo rilancio verrà visto con molta più facilità dagli avversari, cosi come un rilancio molto alto verrà chiamato solo da mani legittime. Bisogna dunque trovare un giusto compromesso che non faciliti la chiamata da parte dell’avversario e che soprattutto non pregiudichi l’esito della partita. Il valore consigliato è compreso tra il 60% e l’80% del piatto, e solo in alcuni casi anche il 100%.

Prestare la massima attenzione

Se qualcuno al tavolo dovesse accorgersi che la nostra puntata è una continuation bet standard, allora sarà portato ad effettuare un controrilancio con alte probabilità di aggiudicarsi la mano.

Come procedere quando, invece, il nostro avversario si limita solamente a chiamare la nostra puntata? In questi casi, a meno che non sia una calling station in grado di chiamare praticamente con qualsiasi cosa, bisogna muoversi con estrema cautela, in quanto l’avversario potrebbe aver legato un punto estremamente forte tanto da indurlo a voler cercare di massimizzarlo.

Questa situazione è molto ricorrente, dunque il consiglio è di mettersi in attesa e valutare tutte le opportunità prima di elaborare giudizi affrettati.

In conclusione, abbiamo visto come non ci siano regole definite da seguire e sul come comportarsi, ma il tutto va ricondotto a tanti altri fattori che possono influire sulla riuscita o meno di questa tecnica. Dopo aver letto questa serie di articoli, sicuramente avrete un’idea più chiara e definita, ma è solo attraverso la pratica che si otteniene la sicurezza ed un’esperienza tale da capire quando utilizzare la continuation bet e quando invece è meglio lasciar perdere.

4,5 rating
+ 500€ BONUS sul primo deposito
+ 8€ GRATIS in ticket tornei senza obbligo di deposito
4,3 rating
+ 30 TICKET FREEROLL da 1000€ senza deposito
+ 100€ BONUS deposito
+ 40€ in ticket tornei
3,8 rating
Bonus di benvenuto fino a 500€
15€ in tickets per tornei SPIN
4,0 rating
Bonus di benvenuto fino a 600€ sul primo deposito
€9000 di freeroll ai nuovi giocatori
AssoDelPoker
AssoDelPoker è un sito indipendente di informazioni sul poker online, non affiliato a nessuna sala in particolare. Copyright © 2006/2021 – Tutti i diritti riservati. Vi invitiamo a prendere visione del nostro Disclaimer - Privacy Policy - Powered by Topwebsite.it