Il Tilt durante una goodrun [ULTIMA PARTE]

Il tilt in goodrunUltima parte dell’articolo relativa al Tilt post vittoria nel Texas Holdem, come evitarlo e, soprattutto, come uscirne in maniera efficace.

Il tilt in goodrunUltima parte dell’articolo relativa al Tilt post vittoria nel Texas Holdem, come evitarlo e, soprattutto, come uscirne in maniera efficace.

Analizzando il precedente articolo, abbiamo capito come il Tilt influenzi in maniera piuttosto marcata la nostra qualità di gioco, anche se direttamente scaturito da una forma di agitazione post vittoria. Vincere non significa per forza giocare in maniera corretta ed in linea con le regole generali del Texas Holdem, ma significa anche giocare e vincere senza la consapevolezza che la goodrun sta progredendo il suo corso, pronta ad abbandonarci da un momento all’altro.

QUALI SONO GLI EFFETTI QUANDO GIOCHIAMO CON UN “TILT POST VITTORIA”?

Ovviamente, in ogni soggetto, il Tilt può presentarsi in maniera completamente diversa, ma possiamo comunque generalizzare i casi seguendo, in linea di massima, quanto segue:

– Vinciamo, vinciamo, siamo veramente forti: il fatto è che, senza rendersi conto (quindi senza un’analisi post sessione), il nostro gioco tende ad essere estremamente -EV (scelte che non rispecchiano i nostri standard), lasciando inevitabilmente che poco a poco il nostro bankroll si esaurisca.

– Siamo in netta vincita, sia nella sessione odierna che nel mese in generale: questo farà si che il nostro gioco si chiuda in maniera impropria rispetto alle nostre caratteristiche al tavolo, il tutto per evitare di perdere quanto guadagnato precedentemente con fatica e sudore.

Queste due situazioni, prese singolarmente, possono causare seri problemi alle nostre finanze e al nostro stato psicofisico, ma entrambe possono essere potenzialmente devastanti.

Per fare un esempio, prendiamo in considerazione un semplice grafico (reperito da Poker Traker oppure Holdem Manager): in questo modo possiamo fare delle ipotetiche analisi:

Nelle prime 4000 mani: giochiamo cash game, e siamo in netta vincita dopo aver giocato circa 4000 mani. Analizzando però la linea rossa (cioè la linea che indica il nostro reale guadagno senza la fortuna/sfortuna), ci accorgiamo che il nostro gioco non è particolarmente profittevole, e che la fortuna del caso ci sta dando un grosso aiuto. Però, il giocatore occasionale non ci presta la dovuta attenzione, per questo egli continua a ripetersi che “è un grande giocatore”.

Oltre le 4000 mani: il nostro gioco inizia a peggiorare a vista d’occhio, riportando esattamente quanto accaduto nel grafico. In questo caso, il giocatore occasionale inizia ad avere qualche dubbio o perplessità in merito al proprio gioco, perdendo la concetrazione ed entrando nel cosidetto Tilt post sessione negativa (siamo propensi a mangiarci tutto il nostro bankroll giocando a limiti non consoni alle nostre possibilità).

In conclusione, per non essere sopraffatti dal Tilt post vincita, è bene non considerare l’esito momentaneo della nostra sessione, ma controllare il grafico in maniera sporadica, in modo da restare concentrati sul proprio stile di gioco al tavolo prendendo di volta in volta sempre le decisioni più corrette.

4,5 rating
Bonus di Benvenuto del 100% sul primo deposito fino a 500€
+ 8€ GRATIS in ticket tornei senza obbligo di deposito
4,3 rating
Bonus di benvenuto del 100% fino a 1000€
3,8 rating
Bonus di benvenuto fino a 500€
15€ in tickets per tornei SPIN
4,3 rating
Bonus di benvenuto fino a 600€ sul primo deposito
€9000 di freeroll ai nuovi giocatori
AssoDelPoker
AssoDelPoker è un sito indipendente di informazioni sul poker online, non affiliato a nessuna sala in particolare. Copyright © 2006/2021 – Tutti i diritti riservati. Vi invitiamo a prendere visione del nostro Disclaimer - Privacy Policy - Powered by Topwebsite.it