Pot Limit Omaha: strategia per i sit&go [PARTE UNO]

In questa serie di articoli, affrontiamo la strategia per quanto riguarda i sit&go PLO, che si differenziano rispetto al NL Holdem sotto molteplici aspetti

In questa serie di articoli, affrontiamo la strategia per quanto riguarda i sit&go PLO, che si differenziano rispetto al NL Holdem sotto molteplici aspetti.

Giocare PLO è già di per sè piuttosto arduo, vista la necessità di giocare con 4 carte e prendere di conseguenza un numero maggiore di decisioni. Applicare gli stessi concetti del Texas Holdem può essere controproducente, nonché assolutamente fuoriviante per il giocatore sit&go. Nonostante il traffico non sia particolarmente generoso, sono molti i giocatori che affrontano questa specialità. E noi vogliamo darvi un piccolo assaggio di come comportarsi in diverse situazioni.

La matematica dietro alle nostre scelte

Nel PLO le scelte ricadono inevitabilmente nel pre-flop, ma non saremo mai nettamente avanti rispetto al range dei nostri avversari. Infatti, la nostra equity non sarà mai superiore al 65%, quindi teoricamente giocheremo quasi ogni colpo in una sorta di coin flip. Inoltre, l’impossibilità di andare direttamente all-in quando il nostro stack raggiunge una determinata dimensione, ci lascia intuire che bisognerà prendere degli accorgimenti in termini di strategia.

Oltre al Texas Holdem, il PLO sit&go differisce anche verso il più blasonato cash game. Nel nostro caso, l’edge sarà notevolmente ridotto (i bui avanzano) e la varianza sarà ancora maggiore. Fattore che non ci permetterà di compiere errori grossolani durante la partita.

Per questa ragione, la posizione ricoprirà un ruolo assolutamente fondamentale. Il consiglio è quello di contenere il più possibile la dimensione del piatto, limitandosi a limpare dalle posizioni iniziali e rilanciare quando abbiamo effettivamente una buona mano di partenza. Per scegliere le nostre mani, possiamo seguire questo piccolo esempio:

  • A-K-Q-10 (due semi diversi accoppiati) oppure K-K-Q-J (due semi diversi accoppiati) sono mani assolutamente giocabili, magari piazzando fin dal pre-flop un bel raise.
  • 6-7-7-9 (off) oppure A-A-2-7 (off) sono mani interessanti, ma bisogna prestare la dovuta attenzione per non ritrovarsi in mezzo ai guai (sono di semi diversi, dunque non possiamo avere molte possibilità di chiudere un punto veramente forte).
4,5 rating
Bonus di Benvenuto del 100% sul primo deposito fino a 500€
+ 8€ GRATIS in ticket tornei senza obbligo di deposito
4,3 rating
Bonus di benvenuto del 100% fino a 1000€
3,8 rating
Bonus di benvenuto fino a 500€
15€ in tickets per tornei SPIN
4,3 rating
Bonus di benvenuto fino a 600€ sul primo deposito
€9000 di freeroll ai nuovi giocatori
AssoDelPoker
AssoDelPoker è un sito indipendente di informazioni sul poker online, non affiliato a nessuna sala in particolare. Copyright © 2006/2021 – Tutti i diritti riservati. Vi invitiamo a prendere visione del nostro Disclaimer - Privacy Policy - Powered by Topwebsite.it